OVER THE TOP

Al termine della terza tappa delle Corri per il Verde le nostre ragazze, attraverso delle prestazioni superlative nella Villa dei Quintili, sorpassano Romatletica Footworks e volano in testa alla classifica.

Si dice che delle quattro tappe la terza sia quella decisiva per l’assegnazione delle categorie. Questa volta (speriamo) potrebbe esserlo stato anche per le classifiche di società. Perché lo strappo che le nostre 22 ragazze (comprese 2 allieve) hanno compiuto domenica 9 dicembre presso la Villa dei Quintili potrebbe essere decisivo per la classifica finale. D’altronde 1767 punti di vantaggio a una sola tappa dal termine sono un tesoretto davvero prezioso che determina, stavolta si per davvero, la prima posizione per le ragazze del nostro team per la prima volta in assoluto.

L’impresa è di quelle da ricordare perché fatta contro una delle migliori squadre femminili Master in Italia con la quale per noi è sempre un privilegio confrontarci. La determinazione delle nostre due leader Stefania Gabrielli e Alina Elena Balauca insieme alla grinta di Alessandra Silvestrini, Laura Milanese, Magdalena Jedrusik, Sara Cipollone, Chiara Lorenza Velocci, Valentina Ferrari, Nuccia Di Leno e via via tutte le altre hanno generato un entusiasmo e una partecipazione che ha determinato questo straordinario risultato parziale.

La testimonianza che siamo sempre più protagonisti in questa splendida competizione ce l’ha data anche la UISP che ha di fatto ufficializzato la nostra terza vittoria consecutiva in campo maschile, riconoscendoci la virtù di avere dato via ad un ciclo che si spera possa perdurare anche nella prossima stagione.

Triplicare questa vittoria nell’anno in cui ci siamo aggiudicati anche la Staffetta 12x1 Ora è un risultato che va davvero oltre ogni più rosea previsione.

Nell’ultima tappa lotterà per la vittoria di categoria Alessandra Silvestrini (SF55) mentre Giuseppe D’Antone (SM60) è già sicuro del gradino più alto del podio grazie a un vantaggio superlativo. Si contenderanno un posto sul podio anche Fabrizio Spadaro (SM), Stefania Gabrielli (SF40), Alina Elena Balauca (SF40), Grzegorz Strojny (SM45), Ciro Tufo (SM65) e Donato Luciano (SM65).