ANCORA NOI

La Sbarra & I Grilli per il secondo anno consecutivo sul gradino più alto del podio delle Corri per il Verde, la manifestazione a tappe di corsa campestre più longeva del centro Italia

 

La 46esima edizione delle Corri per il Verde si è conclusa con la seconda affermazione consecutiva del nostro team maschile a quella che riteniamo la gara più importante perché capace di far sentire tutti i partecipanti protagonisti della classifica generale, non solo attraverso la presenza ma soprattutto tramite la qualità delle prestazioni sportive.

Già dopo la tappa del 5 novembre alla Riserva Naturale Valle dell’Aniene il distacco sugli avversari aveva preso dimensioni importanti. L’euforia della vittoria dello scorso anno ha trascinato oltre 50 uomini lungo gli argini del secondo fiume di Roma per raccogliere la bellezza di 16.420 punti in una gara caratterizzata da un livello qualitativo molto alto vista la presenza di diversi atleti della nazionale. Due settimane più tardi nel periferico parco di Villa De Sanctis, ancora in 49 atleti e stavolta con delle prestazioni super da parte di alcuni grazie alle quali il vantaggio sulla seconda in classifica, Romatletica Footworks, si è incrementato nuovamente. Tappa di passaggio la terza, come spesso succede in questa manifestazione, il 26 novembre al Porto di Traiano a Fiumicino e grandissimo finale nella Villa dei Quintili domenica 10 dicembre dove di nuovo in 50 atleti stabiliamo il nuovo record di punti della manifestazione in una singola tappa (17.247 punti) grazie ai quali facciamo registrare anche il nuovo record assoluto da quando il punteggio prevede l’assegnazione di 500 punti al primo arrivato: i 64.069 punti battono il nostro precedente record stabilito lo scorso anno.

Con questa seconda affermazione consecutiva entriamo di diritto nella storia di questa manifestazione e ci confermiamo come società punto di riferimento dei cross nel panorama podistico romano.

Miglior sorte meritava la squadra femminile che grazie a quattro splendide tappe, soprattutto la seconda e la quarta, avrebbe terminato al secondo posto dietro la fortissima e inarrivabile Romatletica Footworks. Ma un rigidissimo e fin troppo escludente regolamento della staffetta finale non ha permesso alla nostra compagine di schierare una squadra nella tappa bonus finale, pertanto le nostre ragazze sono state scavalcate dalla Scavo 2000 e per il secondo anno consecutivo si sono dovute accontentare della terza piazza. Ma a differenza dello scorso anno la crescita qualitativa è stata evidente (quasi 900 punti in più rispetto al 2016) e l’ultimo “torto” subito servirà per essere maggiormente determinate il prossimo anno.

Da segnalare i seguenti premi di categoria:

1° SF Pamela Gabrielli

1° SF40 Stefania Gabrielli

1° SF55 Alessandra Silvestrini

2° SM55 Giuseppe D’Antone

3° SM45 Gryegorz Strojny

3° SF Chiara Lorenza Velocci

Menzione speciale per Fabrizio Spadaro che su 2000 punti disponibili ne ha conquistati 1950, contribuendo in maniera determinante alla vittoria della squadra maschile.

Appuntamento al 2018 con l’obiettivo di confermarsi lassù più in alto possibile.